Skip to content

22/06/2023

Conferenza stampa

“Tutta la città di Lecco sul palcoscenico” è il titolo-invito della campagna di raccolta fondi per il rilancio del Teatro della Società presentata questa sera in un incontro con i consiglieri della IV Commissione aperto ai media.

Il Teatro della Società è nel centro della città e nel cuore dei lecchesi, rappresenta un patrimonio di storia e cultura per la comunità locale: ridare a questa istituzione una nuova vita è un obiettivo che può vedere l’intera città unita attorno ad un progetto condiviso.

Un concetto sintetizzato dallo stesso key visual scelto per la campagna, curata dall’agenzia Welcome Srl di Bergamo, che si svilupperà per i prossimi mesi, fino alla fine del 2023: l’inconfondibile paesaggio di Lecco si specchia e si riflette nella facciata del Teatro, a suggerire un’intimità identitaria tra questa storica istituzione culturale e la città.

“Parte oggi un percorso di ricucitura tra la città ed il suo Teatro – ha spiegato il sindaco Mauro GattinoniIl Teatro della Società sarà il fulcro dell’offerta culturale del territorio: al netto della fondamentale riqualificazione vera e propria degli spazi, le nuove stagioni a cartellone vorranno riaprire il flusso generativo della creatività, del pensiero, dell’esperienza artistica in tutte le sue forme. Per questo il coinvolgimento delle energie migliori, e delle disponibilità più attente ed interessate attorno ad una nuova proposta di contenuti, si accompagnerà ad un nuovo modello di gestione e di programmazione. Col nuovo Teatro apriamo le porte a tutte le risorse migliori di questa città”.

La campagna ha l’obiettivo di sostenere gli interventi previsti dal secondo lotto dei lavori che prenderanno il via entro la fine dell’anno e che comprendono il restauro delle decorazioni ottocentesche che la campagna di saggi voluta dall’Amministrazione comunale ha portato alla luce nel ridotto e nel foyer, il restauro dei palchetti e delle porte, il restauro del sipario storico dipinto da Andrea Mantegazza del 1844 comprensivo di una nuova struttura per la sua movimentazione, i nuovi corpi luminosi e le nuove sedute della platea. Un investimento complessivo di 3 milioni e 460 mila Euro, interamente finanziati dal Comune di Lecco nel proprio bilancio, che si vanno ad aggiungere ai 2 milioni e 600 mila Euro del primo lotto (di cui 1 milione e 900 mila Euro finanziati dal Comune e 700 mila da Regione Lombardia).

“La campagna di raccolta fondi nasce con l’obiettivo di voler coinvolgere tutta la comunità all’interno di questo progetto, che vede la riqualificazione completa di un bene che è il centro culturale della nostra città e che ne rappresenta anche il cuore simbolico. – ha sottolineato la vicesindaco e assessore alla cultura Simona PiazzaCi siamo dati come obiettivo la raccolta di un milione di euro, liberando risorse oggi stanziate nel bilancio comunale per altre iniziative in ambito culturale. I due assi che abbiamo previsto per le donazioni – l’Art Bonus e il Fondo presso la Fondazione Comunitaria del Lecchese – presentano caratteristiche e vantaggi anche fiscali diversi, così che ciascuno possa utilizzare quello che più risponde alle sue specifiche esigenze. La raccolta è davvero aperta a tutti: non soltanto dunque a grandi donatori, ma a ogni cittadino, che può pertanto essere protagonista attivo, dando il proprio piccolo ma significativo contributo al rilancio della cultura cittadina”.

Chiuso dal 2017 per il mancato rinnovo di agibilità da parte dei Vigili del Fuoco, a causa di problemi di staticità della volta a copertura della sala, Il Teatro, è infatti già stato oggetto di un primo lotto di lavori svoltisi dall’ottobre 2020 alla primavera 2023, durante il quale sono stati effettuati significativi interventi di consolidamento strutturale dell’edificio, si è proceduto alla realizzazione dei nuovi impianti tecnici ed è stata condotta una complessa operazione di bonifica da amianto e di consolidamento del soffittone, con l’obiettivo di salvare e restituire a nuova vita il dipinto di Orlando Sora.

“Condividere con la comunità il teatro dopo il primo lotto e con le scelte compiute in merito alla totale bonifica dell’amianto presente e ad un nuovo sistema di riscaldamento e raffrescamento ci apre ad un futuro di pieno utilizzo di questo luogo di cultura in modo sicuro e continuo. – ha affermato l’assessore alla cura della città e lavori pubblici, Maria Sacchi - La volontà di poter scoprire se questo teatro ci potesse regalare qualche sorpresa è stata ripagata da colori e decorazioni che ci raccontano la storia di questo spazio della città e per la città. Siamo in attesa del parere dei vigili del fuoco perché il progettista possa redigere il progetto esecutivo e quindi poi andare a gara e completare i lavori edili ed impiantistici e l’importante lavoro di restauro che donerà alla comunità un teatro con un valore ancora maggiore dal punto di vista patrimoniale”.

Due i canali attraverso i quali i cittadini potranno aderire alla campagna ed effettuare la propria donazione, con importanti benefici fiscali connessi: attraverso l’Art Bonus del Comune di Lecco e attraverso il Fondo per il rilancio del Teatro della Società di Lecco costituito presso la Fondazione Comunitaria del Lecchese (*).

“Vogliamo coinvolgere l’intera comunità in questo progetto. – ha concluso il sindaco Mauro GattinoniSiamo convinti che la generosità di Lecco e dei Lecchesi, da sempre particolarmente viva in ambito sociale, possa trovare espressione anche sul versante culturale, di fronte alla possibilità di ridare vita ad un bene così prezioso come il Teatro della Società. Del resto, se ripensiamo a come questo teatro è nato 180 anni or sono, per iniziativa cioè di un gruppo di cittadini, crediamo che la passione per la bellezza e la cultura ancora oggi sia forte in tutta la nostra comunità”.

L’incontro è stata l’occasione per presentare proprio il Fondo per il rilancio del Teatro della Società di Lecco, che ad oggi dispone di 35.000 Euro, grazie alla donazione da parte del gruppo Acinque che ne è promotore.

“Ospitare e promuovere come Fondazione comunitaria del Lecchese il Fondo per il Teatro è motivo davvero di soddisfazione. Un pezzo della nostra storia, della nostra città che riprende vita e la nostra Fondazione è a disposizione per ravvivare questo legame aprendolo a tutti, rendendolo possibile a tutti. Il Teatro della Società è il teatro della comunità quale luogo di bellezza dove ritrovarsi insieme a gustare un teatro, una danza o ascoltare della musica” ha sottolineato Maria Grazia Nasazzi, presidente Fondazione Comunitaria del Lecchese.

“Da sempre Acinque è a fianco della città di Lecco e dei suoi cittadini nel sostegno delle iniziative di eccellenza, che contribuiscono a migliorare la qualità della vita della comunità locale, in ambito sociale e culturale. – hanno affermato Marco Canzi, presidente di Acinque, e Giuseppe Borgonovo, presidente di Acinque Energia – Siamo convinti che questo compito appartenga alla missione del nostro fare impresa in quanto espressione dei territori in cui operiamo. La cultura, in particolare, è una risorsa fondamentale per la crescita di ogni persona e di una comunità nel suo insieme. E il teatro, per Lecco, è storicamente il cuore pulsante della sua vita culturale e artistica. Questa donazione vuole essere pertanto un ulteriore segno di vicinanza e prossimità del nostro gruppo a Lecco e ai Lecchesi e uno stimolo che possa fungere da esempio per altre aziende”.

La campagna vedrà anche una serie di occasioni di visita al cantiere del Teatro della Società aperte a chi è interessato a vedere da vicino i lavori sin qui eseguiti e, attraverso una apposita mostra, conoscere le prossime tappe. Due i primi appuntamenti: sabato 24 e domenica 25 giugno, dalle 16 alle 19, è possibile partecipare ad una visita guidata in totale sicurezza al Teatro della Società attraverso un percorso inedito dalle sue origini all’attuale cantiere, che consentirà di scoprire i suoi tesori più nascosti: dalla platea al sottotetto, dal ridotto al grande dipinto di Sora. Prenotazioni su: www.teatrosocietalecco.it.

Ma le novità non finiscono qui: è stato presentato anche il nuovo logo del Teatro della Società, che esprime la centralità del teatro nella vita culturale della città. La serie di cerchi concentrici che connotano il segno grafico rappresentano da un lato l’abbraccio ideale della comunità lecchese al suo teatro e dall’altro la sua funzione di luogo pulsante da cui si diffondono ad ampio raggio i valori della cultura, coinvolgendo in modo inclusivo l’intera città.

 

(*)

• ART BONUS

Beneficiario: Comune di Lecco - IBAN: IT48E0569622900000001000X70
Causale: ART BONUS - Comune di Lecco - Teatro della Società
Codice fiscale o Partita Iva del mecenate

 

• FONDO PER IL RILANCIO DEL TEATRO DELLA SOCIETÀ DI LECCO

presso Fondazione Comunitaria del Lecchese
Intesa Sanpaolo Filiale accentrata TERZO Settore – Milano - IBAN: IT28 Z030 6909 6061 0000 0003 286
Banca della Valsassina Lecco - IBAN: IT87 B085 1522 9000 0000 0501 306

Condividi: